Residenza Universitaria Rosales Madrid – Norme

Prima. La Residenza è pensata per gli studenti, di conseguenza le presenti norme si conformano alla natura della Residenza stessa.

Seconda. L’osservanza degli orari di colazione, pranzo e cena, è strettamente obbligatoria. Gli orari sono i seguenti:

  • Colazione: dal lunedì al venerdì dalle 7:00 alle 8:30, il sabato dalle 9:00 alle 10:00
  • Pranzo: dalle 14:00 alle 15:30
  • Cena: dalle 20:30 alle 21:30

No si faranno eccezioni all’orario in mancanza di preavviso o previa giustificazione. La domenica e nei giorni festivi non è previsto il servizio di vitto, così come durante la Settimana Santa e la settimana di Natale. Dalle ore 22:00 del giorno precedente alle ore 7:00 del giorno seguente, la cucina rimarrà CHIUSA.
Nel caso in cui il residente non soffra di una malattia o insufficienza crónica che lo obblighi a seguire un regime alimentare speciale, o a mangiare senza sale, senza zucchero ecc., dovrà farlo presente alla direzione della residenza e farlo inserire nel contratto d’affitto affinchè venga preso in esame ed accettato dalla “Residenza Universitaria Rosales”.

Terza. I residenti si sforzeranno di rispettare l’ambiente di studio, il silenzio e, se necesario, di correggere il loro comportamento; ciò significa che si impegneranno a vivere  nel rispetto dell’ordine che la convivenza impone e rispetteranno la Residenza stessa, i suoi mobili, i suoi oggetti e installazioni.

Quarta. È obligatorio permettere l’accesso alle camere per il servizio di pulizia dal lunedì al venerdì a partire dalle ore 10:30.
Le camere dovranno essere lasciate il più ordinate possibile per permettere una pulizia efficace.

Per una questione di igiene, è proibito conservare alimenti nelle camere.

La pulizia quotidiana è obbligatoria nel suddetto orario.

Quinta. È proibito l’accesso alla residenza a tutte le persone esterne, salvo autorizzazione espressa della direzione ed in ogni caso esclusivamente in orario diurno. Mai durante le ore notturne (dalle 21:00 alle 9:00). Il numero massimo di visitatori è di due per studente.

Sesta. A partire dalle ore 23:00, bisognerà rispettare il silenzio necessario per il riposo e il lavoro/studio degli altri. LE RIUNIONI NELLE CAMERE NON SONO PERMESSE DOPO LE 23:00.

Il silenzio così come un corretto comportamento saranno le regole da rispettare nei confronti dei vicini e del personale.

Allo stesso modo, bisogna fare un uso corretto delle installazioni generali dell’edificio, come cristalli, ascensori, estintori, ecc. È importantissimo che la porta della sala da pranzo rimanga sempre chiusa.  Sarà considerato responsabile chiunque faccia un uso scorretto delle installazioni, le rovini o causi danni.

Séptima. La direzione si reserva il diritto di proibire o limitare l’uso degli apparati elettronici nelle camere, se questo pregiudica lo studio, il silenzio, l’ordine, la sicurezza delle installazioni elettriche, se produce eccessivo rumore o se comporta un consumo eccessivo di energia elettrica.

È assolutamente proibito l’uso di sistemi di riscaldamento supplementari, frigoriferi, televisori, ecc.

Ottava. Una volta alla settimana gli studenti potranno consegnare gli indumenti affinché questi vengano lavati e stirati dal personale della residenza.Il numero di capi per residente si limiterà a:

  • 7 camicie.
  • 7 magliette.
  • 4 pantaloni o gonne.
  • 1 asciugamano da doccia.
  • biancheria intima senza limiti.

I capi, lavati e stirati, verranno restituiti due giorni dopo.

La direzione non sarà responsabile per un eventuale deterioramento dei capi lavati, soprattutto se si tratta di capi delicati che necessitano di lavaggio in tintoria. È proibito stendere gli indumenti ad asciugare nei bagni, alle finestre o sui balconi. Gli indumenti dovranno essere debitamente contrassegnati, con il nome di ogni studente, per evitare possibili confusioni.

Il sacco grande (fornito dal personale) con dentro i vestiti da lavare, dovrà essere lasciato fuori dalla porta il giorno destinato al lavaggio entro le 10:30 del mattino. La biancheria bianca dev’essere separata dal resto e deve esser collocata nel sacco piú piccolo.

Novena. Ogni residente disporrá di 3 chiavi: una per la porta della sala da pranzo, una per la porta d’entrata e una per la camera.

Decima. I residenti potranno utilizzare la linea ADSL attraverso la connessione presente nella sua camera. Allo stesso modo potranno ricevere telefonate direttamente alla camera attraverso la centralina. Ogni camera dispone di un telefono destinato alla solo ricezione di chiamate. Le persone che volessero chiamare l’ospite, dovranno comporre lo 0034 915 487 217 seguito da 1 e dal numero della camera (ES: per la camera 6, bisognerá marcare il numero 106, per la camera 23 il numero 123).

Undicesima. È assolutamente proibito il consumo di qualsiasi tipo di droga o bevanda alcolica all’interno della residenza. La mancata osservazione della presenta regola COMPORTA L’ESPULSIONE IMMEDIATA.

Dodicesima. i servizi medici che eventualmente dovessero rendersi necessari per il residente, sono a carico del residente stesso.

Tredicesima. Il non rispetto per due volte di seguito di una delle sopracitate norme, sarà causa di espulsione dalla residenza. Pertanto, nel momento in cui si verifichi un’inosservanza grave, la direzione lo comunicherà per iscritto all’autore dell’inosservanza stessa, il quale sarà tenuto a firmare tale avviso; nel caso si rifiutasse, dovrà firmare una testimonianza di avvenuta ricezione dello stesso. La seconda notifica di inosservanza grave delle norme implicherà l’espulsione diretta.

Fa eccezione l’inosservanza di ciò che è previsto dall’undicesima norma, che costituirà già dalla prima volta, motivo di espulsione diretta.

L’espulsione consisterà nell’impedire l’accesso all’edificio da parte del residente,  con l’unica eccezione del momento in cui lo stesso entrerà per prelevare le sue cose personali che, nel caso in cui il residente non le ritiri, saranno messe a disposizione dello stesso per un periodo di 6 mesi, dopodichè verranno donate o gettate.

Allo stesso modo, il residente dovrà restituire le chiavi al momento dell’espulsione e, nel caso queste non venissero restituite, il residente sarà tenuto a ripagare il costo dovuto al cambio delle serrature. Il residente espulso non avrà alcun diritto al rimborso della cauzione.

Scaricare norme in PDF

 

 

Servizi offerti nella residenza
banner1

Preferisci una stanza da affittare?
banner2

Preferisci vivere con una famiglia?
banner3

Classi di Spagnolo a Madrid
banner4